Di nuovo in linea!

ottobre 15, 2008

Sono appena tornata dalla trasferta a Monte Santangelo dove si è inaugurata la settimana di studi su “La Puglia tra IV-VIII secolo” organizzata come ogni anno dal nostro dipartimento di Studi classici e Cristiani e mi sono subito affacciata sul nostro blog scoprendo con soddisfazione che in soli tre giorni questo spazio si è veramente animato, anche per merito, credo, del contatto diretto stabilito giovedì con la nostra vulcanica amministratrice Maria Grazia.

Leggi il seguito di questo post »


Glossario

ottobre 14, 2008

Vi segnalo che, nella sezione Materiale didattico e in quella Risorse->Consultazione generale ho messo il link diretto al glossario realizzato dagli studenti nell’a.a. 2006/2007.


Ehm, ehm…

ottobre 11, 2008

… credo che tocchi anche a me, smanettona 😉 dietro le quinte, affacciarmi al blog per darvi il benvenuto nella “dependance” virtuale che ho allestito per voi e la prof.

Lunedì ci vedremo di persona e potremo scambiare due chiacchiere su cosa realmente ci vogliamo fare di questo spazio. Nel frattempo (dato che sto facendo un po’ di riordino così come si fa quando arrivano ospiti nuovi), vi consiglierei di dare un’occhiata alla Presentazione del corso e alla sezione sul Blogging. Servirà a familiarizzare con il nuovo ambiente.

Buona lettura 🙂

Maria Grazia Fiore

PS se avete bisogno di me, non avete che da chiamarmi attraverso la sezione Help! (da utilizzare soprattutto per “panico tecnico”) o attraverso i Contatti (se scrivete nel form – alias nel quadratino vuoto 😀 – il messaggio arriva a me). A conoscerci presto.


Comincia un nuovo anno

ottobre 7, 2008

Mi sembra doveroso un benvenuto al nuovo gruppo che si affaccia in questo spazio di dialogo studio confronto in cui troverete traccia concreta della esperienza fatta con i vostri colleghi dello scorso anno accademico. Ho pensato infatti che potesse essere utile per voi vedere concretamente che cosa è stato recepito di questa nuova proposta da chi vi ha preceduto, magari per migliorare la vostra presenza attiva nel corso di questa esperienza e ottimizzare le risorse che vi verranno offerte. La presentazione del Corso è dunque rimasta la stessa del passato anno accademico ma spero che la vostra risposta ricompensi più generosamente gli sforzi compiuti. Buon lavoro!


Il rispetto nelle cose che si scrivono

maggio 16, 2008

In Come essere un buon cittadino della rete (link che vi è stato fornito nella pagina dedicata alla Netiquette minima del blogger e messo anche nella casella In evidenza), prima ancora dell’introduzione c’è il paragrafo Perché devo leggere questa guida?, in cui leggiamo che

La conoscenza della netiquette è importante per almeno tre motivi:

1. Seguire delle linee guida per comportamenti accettabili rende la rete un luogo più piacevole per tutti gli utenti.
2. Se non sai come comportarti in modo “accettabile” l’ignoranza di queste norme non sarà comunque considerata una scusante.
3. Diventeresti matto dopo esser stato tartassato dagli innumerevoli utenti che, esperti della rete, non sopportano le scorrettezze dei novellini (newbie).

Anche dagli utenti più esperti ci si aspetta la conoscenza di queste regole, e che le seguano.

In qualità di amministratrice di questo blog, il controllo delle interazioni che qui avvengono ricade sotto la mia responsabilità. Pur contro il parere della docente, ho deciso quindi di cancellare entrambi i commenti in calce al post Il senso delle cose che si fanno.

Il testo verrà inviato a tutti gli studenti del corso di cui ho la mail perché l’anonimato del/della scrivente vi coinvolge tutti, nel bene e nel male. Gli altri studenti che volessero venire a conoscenza della cosa, non hanno che da scrivermi ed io inoltrerò la mail anche a loro.

Da questo momento, i commenti anonimi e/o che non rispettano le regole civili della discussione, verranno cancellati in fase di moderazione.

E’ una decisione che va contro i miei principi, di cui mi assumo l’intera responsabilità ma che prendo lo stesso, pur con una certa dose di amarezza.

Mi dispiace veramente molto e mi scuso con coloro i quali, in questo blog, intervengono e partecipano correttamente ma è un segno di rispetto anche nei loro riguardi.

E questo per contribuire anch’io, in questo piccolo angolo della Rete, “alla lotta contro lo stile mafioso per la quale si fanno tante marce!”.


Il senso delle cose che si fanno

maggio 13, 2008

Qualche nota sull’attività di glossario – di cui ho messo il link anche nel riquadro laterale “In evidenza” e  di cui vi invito nuovamente a leggere finalità e istruzioni – ma anche sul “che cosa ci facciamo qui”.

Come ho già scritto, questa attività dovrebbe servire

a fare un ripasso/consolidare alcuni concetti fondamentali che, dato il vostro indirizzo di studio, dovremmo considerare come patrimonio acquisito.

Ciò significa che si presupporrà – in sede d’esame – che tutti gli studenti, che abbiano svolto o meno questa attività online, conoscano il significato di questi concetti. Dunque, la prima finalità di questa proposta didattica era quella di darvi una mano a  consolidare le vostre conoscenze pregresse e “sostenervi” e aiutarvi in caso di dubbi.

La seconda finalità era quella di darvi la possibilità di esercitarvi nella lingua scritta e nell’uso delle formule citazionali, attraverso la produzione originale di brevi brani (i singoli post, appunto) che riportassero la vostra rielaborazione di fonti documentate.

La terza finalità era quella di collaborare alla produzione di materiale per lo studio utile a tutti.

Finalità generale della formula mista distanza/presenza, già riportata qui, era quella di rendervi protagonisti del vostro percorso di studio e di sentirvi meno estranei al sistema formativo all’interno del quale state spendendo anni importanti della vostra vita .

Ovviamente, queste sono le “visioni” di chi ha pensato questo percorso, nate dall’individuazione dei vostri ipotetici bisogni relazionali ma anche dalla rilevazione delle concrete lacune culturali e strumentali (una produzione linguistica corretta – scritta e orale – è infatti una “strumentalità di base”).

Che voi le condividiate o meno, queste erano le intenzioni. La libertà dei singoli fa il resto.

Vi pregherei comunque di ricordare che sono una persona dotata di una buona intelligenza ed esperienza nel mio lavoro. Non infarcite questo post di commenti legati alla mancanza di tempo, di connessione internet e di scuse varie ed eventuali che, talvolta, contraddicono anche quello che avete scritto nei questionari. Nessuno cerca giustificazioni. Il risultato del vostro esame dipenderà solo dalla vostra preparazione e non certo dall’esservi esercitati nel “copia e incolla”.

Il valore aggiunto che ne potrete ricavare, al di là del voto sul libretto, dipenderà invece dalla vostra capacità di cogliere e riconoscere le opportunità quando vi si presentano davanti.

Spero di rileggervi presto. Buona giornata 🙂


Attività di glossario

aprile 21, 2008

Elenco dei termini

  1. principio di sovrapposizione
  2. fossili guida
  3. stratigrafia
  4. datazione assoluta
  5. datazione relativa
  6. datazione radiometrica
  7. decadimento radioattivo
  8. unità cronostratigrafiche
  9. unità geocronologiche
  10. primati
  11. mammiferi
  12. darwinismo
  13. creazionismo
  14. australopiteco
  15. bipedismo
  16. encefalizzazione
  17. tempo cronostratigrafico
  18. tempo cronometrico

A che cosa serve: a fare un ripasso/consolidare alcuni concetti fondamentali che, dato il vostro indirizzo di studio, dovremmo considerare come patrimonio acquisito

In che cosa consiste: creare delle definizioni ragionate dei termini proposti

Cosa bisogna fare: scegliere, nella lista soprastante, 8 termini di cui creare una definizione ragionata, che quindi non si limiti a fare un copia e incolla dal primo link utile scoperto con Google;

Come bisogna farlo:

1) ricercare i significati dei termini proposti utilizzando le fonti che vi sono più congeniali (libri, internet o entrambi);

2) elaborare una definizione e accompagnarla con le fonti che si sono utilizzate. Se si tratta di fonti Internet, occorre indicare: Autore (se c’è), Nome del sito da cui si sono prese le informazioni, Verificato il (data in cui si è consultato il link). Se si tratta di testi: Autore, Titolo del libro, Casa editrice, Luogo e Anno di pubblicazione, n°di pagina. Vi ricordo che, nella sezione Risorse, ci sono materiali utili a chi volesse approfondire l’Utilizzo delle risorse reperibili in Internet per lo studio e la ricerca;

3) creare un post per ogni voce, selezionando (nella casella ‘categorie’) il termine di cui si sta scrivendo la definizione e scrivendo ‘glossario’ nella casella ‘tag’. Vi ricordo che le istruzioni per diventare co-autori del blog (necessario per inserire un post) sono scritte qui.

Raccomandazioni varie ed eventuali.

Vi ricordo che:

1) su questo blog sono già state segnalate una serie di risorse da cui partire per le vostre ricerche;

2) per una ricerca ‘scientifica’, Wikipedia può servire come spunto per chiarirsi le idee, per orientarsi nell’argomento ma i contenuti devono essere confrontati con almeno un’altra fonte qualificata;

3) una volta completato il post, controllate la forma di ciò che avete scritto, ricordando di inserire un’interlinea ogni quattro-cinque righe per migliorare la leggibilità del testo.

Per esemplificare ulteriormente l’attività, inserirò qualche voce di glossario (fuori dalla lista, ovviamente 😉 ), di cui vi prego di osservare il modo di citare le fonti.