Eppure gli Eroi esistono ancora..

Fabio Maniscalco era un archeologo arruolato in ferma breve nell’esercito italiano per operazioni di peace-keeping. Nel 1996 è stato impegnato nella tutela dei beni culturali in bosnea, a Sarayevo dopo tre anni di assedio,nel 2004 è attivo,sempre per lo stesso scopo, in Palestina a Nablus a Hebronar.E’ stato un eroe è l’unica definizione degna di un uomo che ha combattuto per quello in cui credeva,ha combattuto contro ” i nemici della memoria che distruggono i beni culturali di un popolo per fargli perdere la coscienza di sé”,così scrive P.Peretti. Un credo così forte che è andato oltre la paura della morte che è giunta per lui prematura il 1 febbraio scorso a soli quarantadue anni,in seguito ad un tumore devastante, secondo lui e non solo tratto dall’esposizione all’uranio impoverito di cui sono contaminati i suoli balcanici dopo i bombardamenti Nato, la stessa esposizione a cui sono costretti i soldati e le popolazioni di quei luoghi.
Maniscalco è la testimonianza di un eroe dei nostri giorni che ha dato la vita per la memoria dell’uomo del passato e per la vita di quello presente e futuro.

fonte:

Archeologia viva,rivista bimestrale(maggio/giugno),articolo di Piero Prunetti pag 19

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: